Come organizzo la mia giornata scolastica

accoglienza

 

home

 

Progetto

 

Arrivare a scuola è sempre un momento molto delicato per noi bambini, anche se non è più il primo giorno di scuola. La maestra ha escogitato una maniera tutta sua per accoglierci, per farci inserire con serenità e per iniziare insieme una nuova giornata scolastica. Intanto il saluto. Lei ci tiene tantissimo e quando lo facciamo, sorride felice. Ci manda subito sul pannello della scuola a girare la nostra foto della presenza, poi saluta la nostra mamma o il nostro papà in modo che possano andare via tranquilli. In sezione troviamo già colori, fogli, giochi, tutti disposti sui tavoli per dare la possibilità, ad ognuno di noi di sedersi e fare quello che più ci piace o di sederci vicino all'amichetto che vogliamo. Lei poi, sta seduta ad un altro tavolo, ma sempre in mezzo a noi, con un grosso libro davanti. Dentro quel librone, lei conserva tutti i lavori che non abbiamo terminato il giorno prima oppure quelli che non abbiamo fatto perchè eravamo assenti. Per la verità, siamo molto contenti quando possiamo stare seduti vicino a lei a "lavorare" e spesso, pur di accontentarci, ci chiama per farci fare un disegno " a piacere ".

La presente filastrocca è stata scritta con l'ausilio dei bambini durante un gioco con la rima.

Ecco cosa facciamo a scuola ogni giorno

La mia scuola è carina,

ci vado ogni mattina,

disegnamo, giochiamo e lavoriamo

e qualche volta pure scriviamo.

Vado subito a girare la mia foto,

aspetto gli amici che arrivano poco a poco,

facciamo il calendario, diciamo la filastrocca,

giriamo il fiorellino per sapere a chi tocca

fare il capoclasse e prendere gli zainetti

per fare colazione insieme agli amichetti.

Poi ascoltiamo le canzoni, balliamo anche un po',

festeggiamo il compleanno e giochiamo con Niccolò.

Quando c'è la nostra recita andiamo in palestra,

quando grandina guardiamo dalla finestra.

Quando c'è il teatro dei burattini,

si riuniscono tutti i bambini,

ci sediamo come gli indiani

e a tutti battiamo le mani.

A mensa andiamo a mangiare

ma non sappiamo ancora tagliare.

La maestra dice "Buon Appetito"

ma qualcuno finge di non aver sentito,

poi arriva la signora Giovanna

che a tutti dà la pasta con la panna.

Dopo facciamo una corsa in palestra

ma ci andiamo con la maestra.

Qualche volta scende il Preside

di questa scuola bella

e a tutti dà una caramella.

Dopo usciamo con le mamme o con le zie

e in sezione iniziano le grandi pulizie.

I bambini della sezione E e la maestra Gianna