L' isola rabbiosa

rappresentazione finale

home

 

Lavori

 

     

 

 Le emozioni sono il filo conduttore di questo percorso. I bambini, giocando con i protagonisti racchiusi nei libri delle storie e riconoscendo gli stati d'animo di ognuno di loro, hanno potuto riconoscere e canalizzare le proprie emozioni. Le canzoncine e le filastrocche imparate a memoria, le attività grafico-pittoriche per la realizzazione dei pannelli utili allo sfondo della drammatizzazione, i colori adoperati da ogni singolo bambino, hanno fatto da supporto per la comprensione del giusto significato della parola emozione.

 

 

La filastrocca delle emozioni

Filastrocca delle emozioni,

per bambini allegri o musoni.

Se sono triste una lacrima scende,

ma se esce il sole il sorriso splende.

Braccia conserte se sono arrabbiato,

ma se ho paura trattengo il fiato.

Spalanco gli occhi sorpreso mi sento,

poi con gli amici gioco contento.

Le provan tutti queste emozioni,

adulti, bambini,allegri o musoni.

E per finire la filastrocca,

fare un giro ora mi tocca.

Batto le mani, faccio un saltino

e qui concludo con un inchino.

 

La filastrocca della rabbia

Sono tutto arrabbiato,

cosa mai mi è capitato?

Ho il faccino tutto rosso

e mi sento un pochino scosso.

Pesto i piedi per terra

e vorrei fare la guerra.

Sento tutti nemici

anche i miei cari amici:

non ci voglio più parlare

e nemmeno più giocare.

Il pancino mi duole

e mangiare lui non vuole,

neppure un boccone

e neanche per colazione.

Sono tutto nervoso

e mi sento furioso,

una bomba che scoppia

un tornado che soffia,

un vulcano che erutta

un'onda che spruzza.

Come faccio a calmarmi?

Io vorrei rilassarmi!

Ho bisogno di urlare,

di correre e saltare,

di una parola d'amore

di un abbraccio dal cuore.

Questo è quello che mi aiuta

e la rabbia mia tramuta

in una pace assai tranquilla

senza bere la camomilla.

 

La ricetta della felicità

I dottori Dino e Dina

visitano solo alla mattina.

Sono medici speciali assai

perchè di medicine non ne danno mai.

Loro forniscono ricette

che una persona in pratica mette,

è una ricetta particolare

che sicuramente imparerete a fare.

La ricetta eccola qua,

è la ricetta della felicità.

Unisci pazienza e comprensione

fino ad ottenere un impasto morbidone,

mischiali bene, ci raccomandiamo,

affinchè a tutti simpatici diventiamo.

Metti in una ciotola buonsenso e voglia di fare

per poter meglio con gli amici giocare.

Aggiungi un pizzico di allegria

che la tristezza manderà via.

Metti tutte insieme queste cose

versale nelle formine a forma di rose,

di fantasia, di sorrisi , di sincerità

e il preparato completo sarà.

Dentro l'amicizia inforna questa torta

e del forno chiudi bene la porta.

Porta il dolce a fine cottura

e di decorarlo non avere paura:

usa parole dolci e sincere,

pensieri positivi ed azioni vere.

Se tutti ne mangiassero una fetta la mattina,

la pace nel mondo sarebbe più vicina.

(Federica Vallini)