Due fratellini

 

home

 

Racconti d'autunno

 

 

 

Andrea e Carletto, erano due bellissimi fratellini gemelli. Identici in tutto e per tutto, una sola cosa avevano di diverso...il carattere. Andrea era un bambino molto tranquillo e Carletto era la disperazione della mamma, non stava mai fermo un attimo. Un giorno i due fratelli percorrevano insieme la strada per arrivare a scuola. Tutto era tranquillo fino a quando a Carletto non venne in mente di fare una gara con Andrea.

"Scommettiamo che arrivo a scuola prima di te?"

"No, Carletto, fermati!"

Ma Carletto ormai aveva spiccato il volo. Il fratello lo vide girare l'angolo e lo perse di vista. Andrea arrivò a scuola in tutta tranquillità. Entrò in classe ma non vide il fratello...non era mai arrivato...Cominciò a preoccuparsi e così pure la maestra. Dove sarà andato? Meglio avvertire i genitori. Nel quartiere il bimbo era scomparso, nessuno lo aveva visto. Il papà e la mamma erano disperati...Improvvisamente Andrea ricordò un particolare. Spesso il fratellino lo aveva invitato a salire sul grande albero che stava all'incrocio della strada.

"Volete vedere che è salito sull'albero grande? L'altro giorno voleva che salissi insieme a lui fino al ramo più alto"

Tutti corsero in strada...Aveva ragione Andrea. Carletto era salito in cima, fino alla punta più alta dell'albero, ma poi aveva avuto paura di scendere perchè gli girava la testa ed era rimasto lì, immobile senza fiatare.

"Quando è passato Andrea, avrei voluto chiamarlo" raccontò "ma la voce non mi è uscita. Mi dispiace tanto, vi ho causato una così grande preoccupazione!"

"Sei la mia disperazione" disse la mamma "ma ti voglio bene"

"Tutti gli vogliamo bene" disse Andrea. "La prossima volta, però, non ti andrà così bene"

"Non ci sarà una prossima volta, te lo giuro Andrea"

I fratellini si abbracciarono e andarono insieme a scuola.

(Giovanna Corsi)

Anche voi fate così?

 

la parola ai bimbi